Gli italiani in soccorso dei negozi locali

Sappiamo quanto l’e-commerce abbia avuto un’importanza capitale in questo anno e mezzo di crisi pandemica, perfino in Italia dove le vendite online non hanno mai brillato prima. Eppure, non sono soltanto i giganti come Amazon ad avere visto i loro introiti aumentare; i consumatori italiani (stando ad un rapporto di Sendcloud) hanno infatti espresso preoccupazione per i piccoli negozi locali, messi in pericolo dalla crisi, e stanno quindi agendo di conseguenza. Il 31% degli utenti italiani ha infatti preferito comprare almeno un prodotto da un negozio locale piuttosto che da boutique internazionali, mentre il 43% ha iniziato a ordinare più spesso dal negozio del proprio quartiere. Complice di questo nuovo sentimento, i prezzi delle spedizioni che spesso scoraggiano gli acquirenti, senza contare i problemi con l’assistenza clienti, che spesso non riesce ad essere di aiuto. Il fenomeno, a onore del vero, si ripete anche nel resto d’Europa sebbene con percentuali leggermente maggiori (il 49% contro il già citato 43%).

Inscription Newsletter

En vous abonnant, découvrez toute nos actualités et nos évènements franco-italiens