Un italiano su 3 vuole cambiare lavoro

Chambre de Commerce Italienne convention

È una tendenza globale, ma che interessa anche la Penisola, dove il 33% dei lavoratori desidera cambiar impiego dopo la pandemia. La percentuale aumenta pericolosamente nel caso dei lavoratori più giovani, che sono quasi uno su due. I percorsi lavorativi più apprezzati sono nel digitale, nell’e-commerce e nella sanità: non a caso, tutti i settori che, con la crisi dovuta al Covid-19, hanno goduto di un vasto incremento negli affari. L’indagine è stata condotta da Censuswide, azienda di ricerca globale, che ha intervistato 8mila dipendenti di piccole e medie imprese (ovvero quelle aziende che impiegano tra i 10 e i 250 dipendenti). Per quanto riguarda la nostra Penisola, il 32% degli intervistati vuole cambiare lavoro nei prossimi 12 mesi. Di questi, il 44% è interessato ad uno stipendio più elevato, mentre il 36% mira a migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita privata, desiderando orari più flessibili e più tempo per la propria famiglia e i propri hobby.

Iscrizione Newsletter

Iscrivendoti, scopri tutte le nostre novità e i nostri eventi franco-italiani